Assistenza

Dopo quanto tempo e con quale preavviso posso recedere dal contratto? Devo pagare delle penali?

Nel caso di cambio venditore, il cliente finale, in occasione della conclusione del nuovo contratto di fornitura, rilascia alla società di vendita entrante, ovvero all’utente del dispacciamento entrante o all’utente della distribuzione entrante da quest’ultimo individuato, apposita procura a recedere, per suo conto e in suo nome, dal contratto col venditore uscente. La procura è rilasciata secondo le stesse modalità di conclusione del contratto con la società di vendita entrante e, comunque, su un supporto durevole, idoneo a garantire la sua immodificabilità e inalterabilità. Il recesso, in nome e per conto del cliente finale, è esercitato mediante l’invio della richiesta di switching al SII da parte: a) dell’utente del dispacciamento entrante, per il settore dell’energia elettrica; b) dell’utente della distribuzione entrante, per il settore del gas, entro e non oltre il giorno 10 (dieci) del mese precedente la data di cambio venditore.

Nel caso in cui il diritto di recesso sia manifestato senza il fine di cambiare venditore, ma ai fini della cessazione della fornitura, il termine di preavviso del diritto di recesso del cliente finale è pari ad un mese a decorrere dalla data di ricevimento della comunicazione di recesso del cliente finale. La comunicazione di recesso dovrà essere inoltrata in forma scritta, a mezzo raccomandata, esclusivamente al seguente indirizzo: Powergas Clienti srl, Via Appia Loc. Lo Uttaro – 81100 – Caserta (CE). La comunicazione di recesso potrà in alternativa essere inoltrata a mezzo posta elettronica certificata al seguente indirizzo info@pec.powergas.it. In caso di comunicazioni inoltrate ad indirizzi diversi, la Powergas non potrà essere considerato responsabile per i danni eventualmente derivanti da tardiva o mancata esecuzione della richiesta. In qualsiasi caso non è prevista nessuna penale.